GPI Group

Esperienze/

IDOL - Il Sistema Informativo Lavoro della Regione Toscana

Le esigenze

Favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Realizzare un sistema per far “colloquiare” i vari soggetti attivi nelle politiche del lavoro a livello provinciale, regionale e nazionale. Facilitare l’interazione tra cittadini, imprese e istituzioni. Sviluppare un sistema per monitorare le dinamiche del lavoro con informazioni aggiornate e affidabili. Questi gli obiettivi primari che la Regione Toscana si era data nella realizzazione del progetto Sistema Informativo Lavoro. Per conseguire questi obiettivi il primo passo era poter disporre di un’anagrafe del lavoro, aggiornata e fruibile da cittadini, imprese e istituzioni. Un elemento fondamentale per poter sviluppare un’attività di monitoraggio ed avere un quadro preciso dell’andamento dell’occupazione. 

Il progetto della Regione Toscana di dotarsi di un Sistema Informativo Lavoro è partito nell’anno 2000 con l'obiettivo di fornire alle province un sistema distribuito sul territorio in grado di unificare le banche dati dei Centri Provinciali per l’Impiego e di rispondere in maniera adeguata e soddisfacente alle richieste del cittadino.Dal 2000 al 2005 tutte le province toscane ed il Circondario Empolese Valdelsa sono migrate dai sistemi NetLabor e Prolabor al nuovo Sistema Informativo Lavoro denominato Idol che si è evoluto via via per rispondere alle richieste delle province e alle novità normative. Dal 2005 al 2011, Idol si è arricchito di una serie di funzionalità divenendo una vera e propria piattaforma di servizi per l'impiego integrati a livello regionale e nazionale. 

Nel 2012 tutte le province si sono dotate di ulteriori sistemi quali IdolWeb e Libretto Formativo del Cittadino in grado di conciliare in maniera semplice e intuitiva il bisogno sempre più crescente del cittadino di proporsi al mercato del lavoro, il bisogno delle aziende di trovare nuove professionalità e da ultimo il bisogno dei Centri per l’Impiego di fornire ad aziende e cittadini un servizio sempre più qualificante. Recentemente è stato realizzato anche il sistema informativo per la gestione della formazione con il Fondo Sociale Europeo della Regione Toscana e delle Agenzie Formative. 

E’ in corso un processo di integrazione tra i due macro sistemi FSE e Lavoro in grado di far confluire in un sistema logico di aggregazione tutte le informazioni a livello di cittadino e di azienda proveniente dai due sistemi. 

La soluzione

Il Sistema Informativo Lavoro della Regione Toscana si suddivide territorialmente in due livelli: il livello provinciale dove i soggetti operano sul territorio mediante i Centri Provinciali per l’Impiego e il livello regionale, punto di aggregazione dei vari sistemi provinciali, dotato anch’esso di un sistema per la gestione degli adempimenti a livello regionale. 

Le componenti installate a livello provinciale sono: 

  • Idol: gestionale dei centri per l’impiego in grado di coprire tutte le esigenze del collocamento sia per le aziende che per i cittadini. Si articola in un’interfaccia di back-office per la gestione delle attività di sportello e di un‘interfaccia di front-office (idolweb) per la gestione dei servizi al cittadino e alle aziende, in termini di incontro domanda e offerta di lavoro.
  • Libretto formativo: gestionale per la messa in trasparenza delle competenze del cittadino. ComunicazioniOnLine: portale a disposizione dei consulenti del lavoro e delle aziende per la gestione degli adempimenti aziendali di assunzione, cessazione trasformazione dei rapporti di lavoro.

Le componenti installate a livello regionale sono: 

  • Sistema per la gestione della cassa integrazione in deroga: gestionale per le domande di casse integrazione in deroga. Si articola in un’interfaccia di back-office per la gestione delle domande da parte della Regione Toscana e di un ‘interfaccia di front-office per l’immissione delle stesse da parte dei consulenti del lavoro e delle aziende.
  • Idol regionale: tutti i dati immessi a livello provinciale vengono trasferiti a livello regionale tramite un meccanismo di cooperazione applicativa in un database unico a livello regionale che raccoglie tutti i dati dei sistemi Idol provinciale. L’accesso a questa applicazione è consentito a tutti quei soggetti, come INPS e IRPET, che hanno la necessità di avere una visione di insieme dei dati provinciali.
  • Datamart regionale: a partire da Idol regionale i dati vengono normalizzati in un datamart per la produzione mensile di report statistici sia a livello provinciale che regionale.
  • ORML(Osservatorio Mercato del Lavoro della Regione Toscana): i report statistici vengono elaborati e pubblicati in internet.
  • Borsa Lavoro Regionale: portale per la gestione dell’incontro domanda ed offerta di lavoro a livello regionale integrato sia con il livello provinciale (idolweb) sia con il livello nazionale (cliclavoro).

I benefici

In questo scenario la Regione Toscana svolge il ruolo fondamentale di regista e di supervisore di tutti i sistemi forniti. Molti i benefici ottenuti: 

  • Poter disporre di uno strumento ad hoc per rendere più efficace l'incontro tra domanda e offerta di lavoro.
  • Permettere a tutti i soggetti (cittadini inclusi) attivi nel mercato del lavoro, di interagire con i sistemi informativi messi a disposizione dalla Regione Toscana.
  • Poter disporre di un quadro preciso dell’andamento dell’occupazione grazie all’Osservatorio regionale sul mercato del lavoro che effettua ricerche e monitoraggi utilizzando la banca dati del Sistema Informativo Lavoro Idol.
  • Mettere le informazioni a disposizione dei diversi soggetti (consulenti del lavoro, centri per l’impiego, Ministero del lavoro) che, con diverso grado di competenza, operano attivamente nell’iter procedurale.
  • Poter realizzare attività di promozione e sensibilizzazione relativamente alle politiche attive del lavoro in termini di sviluppo occupazionale, di orientamento e di formazione professionale.
  • Aver aumentato il livello di soddisfazione dei cittadini per i servizi offerti dall’Amministrazione
CONDIVIDI
TORNA SU