GPI Group

Esperienze/

ANALISI E VISITE: si fa tutto con il PC

Facilitare l'interazione tra i cittadini, le strutture di accesso alle prestazioni delle aziende Sanitarie e le strutture erogatrici delle prestazioni sanitarie della Provincia. Questi gli obiettivi qualificanti che si erano date le Amministrazioni delle Aziende ULSS di Adria e Rovigo con l’implementazione del nuovo Sistema Informativo Sanitario.

Per raggiungere questo obiettivo il passaggio obbligato era realizzare un’anagrafe degli assistibili aggiornata, estesa a tutte le Aziende della Provincia di Rovigo, ed attivare uno strumento comune di accesso alle prestazioni, il CUP provinciale, fruibile da tutti, cittadini e operatori. 

Questi elementi erano basilari per l’implementazione, il monitoraggio e la gestione della politica di programmazione e gestione delle risorse di erogazione delle prestazioni sanitarie da parte delle istituzioni locali con responsabilità su questi temi. 

Era inoltre necessario operare congiuntamente nelle scelte di gestione delle esigenze informative delle Aziende Sanitarie, per concordare strumenti innovativi comuni o strettamente integrabili, che permettessero di superare la frammentarietà delle soluzioni applicative già in uso presso le Aziende, per promuovere una necessaria cooperazione tra le istituzioni locali che agiscono a vari livelli di responsabilità sul tema delle politiche di accesso alle prestazioni sanitarie, offrendo un portafoglio di servizi integrati, differenziandoli a seconda della tipologia ed organizzazione dell’utenza. 

CUP LITHE, CUP Leggero…sinonimo di un servizio di prenotazione intuitivo, semplice, flessibile, facile da usarsi e per questo orientato al cittadino che vuole consultare in tempo reale le disponibilità, le liste di attesa ed effettuare prenotazioni delle prestazioni prescritte dal medico. Con l’attivazione del CUP LITHE si è raggiunto un importante obiettivo da lungo atteso: rendere facilmente accessibili agli assistibili delle Aziende Sanitarie di Rovigo e Adria, il servizio di prenotazione delle prestazioni sanitarie direttamente dal proprio PC di casa, per tutte le strutture erogatrici pubbliche e private della provincia di Rovigo. 

Lo strumento “CUP LITHE” si aggiunge e complementa gli strumenti di consultazione e stampa dei referti via Internet, già da tempo attivi per la provincia di Rovigo, che rende accessibili tempestivamente da casa, a tutti gli utenti dotati di PC collegati in internet, le proprie informazioni sanitarie. Gli strumenti informativi attivati consentono di semplificare la fruizione delle prestazioni e servizi delle Aziende, migliorarne l’efficienza e ridurre la necessità di accesso “di persona” agli sportelli del CUP per ottenere le prestazioni. La possibilità di accedere in modo semplice alla disponibilità di appuntamenti per le prestazioni di tutte le strutture della provincia, contribuisce ad ampliare e rendere flessibile la scelta del cittadino e concorre alla razionalizzazione dell’uso delle risorse delle strutture sanitarie. 

Ulteriori evoluzioni e aggiunte di strumenti, quali il pagamento online delle prestazioni, verranno attivate a breve al completamento della definizione del relativo modello organizzativo”. 

La soluzione è basata sull’uso del nuovo componente “CUP LITHE”, operante tramite i siti web aziendali e sulla base informativa del sistema CUP WEB operante in intranet, già attivo dal 2007 presso le ULSS di Rovigo e Adria e le Cliniche private. 

Il progetto nasce nel 2006 e si è sviluppato, data la complessità del contesto, in più passi. 

Il primo passo era rivolto all’attivazione di una serie di strumenti e servizi che costitussero una infrastruttura informativa di base aperta, in cui i nuovi componenti sanitari ed amministrativi operassero integrati in modo nativo, aperti ad essere integrati con le applicazioni legacy dell’azienda. Tale infrastruttura è stata realizzata nel 2006 attraverso l’anagrafe degli assistibili, il sistema CUP, il sistema di gestione delle attività dei servizi di accesso ai dipartimentali e ai reparti. Ha costituito la base su cui avviare quel cambiamento organizzativo ed architetturale necessario per consentire alle strutture operative di gestire i processi interni e di permettere alla Direzione di esercitare pienamente le funzioni di guida e governo. 

Con il passo successivo, avviato a luglio del 2008, si è completata la definizione e l’implementazione del nuovo modello di Sistema Informativo Sanitario online, con l’introduzione delle soluzioni web on line volte ad aprire la fruibilità del sistema, per quanto riguarda i referti e la prenotazione degli appuntamenti per le prestazioni, direttamente da parte dei cittadini, dai loro PC. Questo ha consentito il superamento del vincolo di accesso fisico allo sportello per l’ottenimento degli appuntamenti, o dei referti o di dover fissare l’appuntamento telefonicamente con l’intermediazione del personale CUP. 

Il progetto si è concluso a fine marzo 2009: la soluzione è caratterizzata da un mix di servizi ed applicazioni software fortemente integrate e da un’interfaccia grafica molto gradita dall’utenza. 

La gestione del software del sistema informatico per le ULSS e dei servizi di help desk alle applicazioni, oltre che l’apertura all’uso delle applicazioni di gestione di alcuni aspetti dei dati e processi sanitari ai cittadini attraverso i propri PC in rete, ha consentito di recuperare parte delle le risorse operative di sportello per dedicarle a compiti a più elevata complessità e fornire alla Direzione le informazioni di sintesi necessarie per lo svolgimento dei compiti istituzionali di indirizzo strategico e monitoraggio per tutte le interazioni dirette cittadino-strutture. 

I vantaggi dell’operazione sono sensibili:

  • visibilità e condivisione delle risorse di erogazione di prestazioni su tutto l’ambito delle due ULSS partecipanti al progetto, per una maggiore e più razionale utilizzazione dei servizi e ambulatori verso la cittadinanza
  • ampliamento della possibilità di scelta dei tempi e della struttura presso cui il paziente può ottenere prestazioni ambulatoriali
  • dettagliato ed immediato controllo del fenomeno di attrazione e fuga degli utenti del SSN tra le aziende dell’ambito territoriale servito dal sistema
  • tracciabilità di tutte le operazioni di prenotazione svolte autonomamente dagli utenti, e rilevazione dei trend di comportamento riguardo all’accesso alle prestazioni, per una programmazione delle risorse che segue la dinamica dei flussi della domanda
  • focalizzazione delle risorse assegnate agli sportelli CUP sulle esigenze dell’utenza a maggiore complessità e possibilità di dedicare ad esse più tempo al fine di meglio incontrare le esigenze dell’utenza
  • aumento del livello di sodisfazione degli utenti delle prestazioni e del personale delle aziende e quindi del “consenso” all’Amministrazione da parte dei cittadini

ll passo successivo sarà la estensione delle possibilità di prenotazione diretta alle province e regioni confinanti. A breve verrà introdotta la possibilità di effettuare online i pagamenti del ticket delle prestazioni. Sarà così possibile integrare in unico sistema informativo la gestione dei processi di programmazione, fruizione, contabilizzazione delle prestazioni ambulatoriali e gestione delle informazioni ad esse collegate. Il riflesso di questo nuovo approccio ai servizi della sanità sarà la produzione di informazioni di sintesi che consentiranno ai decisori politici di indirizzare le strategie di spesa delle Aziende, collegandola ai reali fabbisogni di prestazioni provenienti dal territorio intra ed extra provinciale, monitorando efficacemente i fenomeni di attrazione /fuga degli utenti dalle ULSS. 

CONDIVIDI
TORNA SU